Colser si prende cura del Tardini, la casa del Parma

Parma, 11 Settembre 2015 – In occasione della partenza degli interventi straordinari di ripristino dello Stadio Tardini, che consentiranno un’adeguata accoglienza a spettatori, squadre e giornalisti dopo il lungo periodo di chiusura e abbandono, questa mattina, nell’imminenza della prima giornata di campionato in casa, è stato presentato l’accordo con COLSER, che sarà shorts sponsor del Parma Calcio 1913, a cui sono stati affidati i servizi di sanificazione della struttura e del Centro Sportivo di Collecchio.

Alla presentazione sono intervenuti il presidente di Colser Cristina Bazzini e, per il Parma Calcio 1913, il vice presidente Marco Ferrari e il direttore generale Luca Carra.

Marco Ferrari:“Colser è sempre stata vicina al Parma. Ha subito le conseguenze del fallimento, ma nonostante questo è stata la prima realtà che abbiamo incontrato nei mesi convulsi dell’affiliazione. Nel calcio si parla sempre di giocatori e aspetti tecnici, ma non vi nascondo che la gestione del Tardini e del Centro Sportivo è una cosa che ci ha preoccupato fin dall’inizio. Pensate alla condizione in cui si trovavano queste due strutture. Grazie a ColSer stiamo ristabilendo tutto com’era prima, e stanno facendo le corse affinchè il Tardini sia tirato a lucido per la gara di domenica. Si sono messi completamente a disposizione, e già dalla prima partita la partnership è rafforzata con la presenza di Colser come sponsor sui pantaloncini della nostra squadra”.

Cristina Bazzini:”“Abbiamo un cuore gialloblu. Da qui siamo nati e cresciuti. Amiamo questa città, indipendentemente da tutto, e chiaramente per noi è stato molto facile. Non riuscivamo a resistere al richiamo di essere ancora amici del Parma. Per noi è comunque stata una bella esperienza. Abbiamo trovato un grande veicolo di comunicazione a livello nazionale, ma anche e soprattutto la possibilità di coniugare una sponsorizzazione in un mondo come quello del calcio con quello dello sviluppo occupazionale. Siamo riusciti ad essere visibili nel mondo del calcio nazionale, originando occupazione. È affascinante partecipare a questo progetto. Siamo abituati a partire dal basso. Di questo progetto condividiamo tutti i valori, dal gioco di squadra al rispetto. Speriamo di fare un percorso che parte sì dal basso, ma che punta a crescere ed arrivare in alto. C’è molto da fare, ma abbiamo già rimesso in movimento diverse cose, e poi prenderemo visione direttamente dei vari problemi”.

Luca Carra:“Quando siamo entrati allo stadio la struttura sembrava abbandonata da qualche anno, alcune zone del Tardini erano impraticabili. Da più di dieci giorni ci stanno aiutando. Senza di loro non saremmo riusciti a dare uno stadio pulito e decente per la gara di domenica. Oltre alle pulizie c’è anche il lavoro di bonifica: togliere tutto il pre-esistente per riarredare. I loro apporto è fondamentale. Stiamo ripristinando tutta la Tribuna Petitot. Siamo intervenuti sulla sala stampa e sugli skybox. Stiamo facendo davvero un lavoro incredibile. Domenica sarà tutto pronto”

Nella foto: il presidente di Colser, Cristina Bazzini, affiancata da Luca Carra e Marco Ferrari, dg e vice presidente di Parma Calcio 1913

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply